Metal Production

Lancing O2

L’impiego del lancing ad ossigeno è una tecnologia ampiamente utilizzata per l’ottimizzazione del processo di combustione.

 Nella produzione di acciaio il lancing ad O2 viene impiegato per convertire ghisa fusa ricca in carbonio in acciaio al fine di diminuire il contenuto di carbonio in lega convertendola in acciaio a basso contenuto di carbonio.

Tale operazione viene condotta con lance raffreddate ad acqua capaci di iniettare ossigeno ad alta velocità all’interno dei convertitori.

Nella produzione di ghisa tramite cubilotti l’ossigeno viene iniettato ad elevata velocità mediante lance posizionate all’interno degli ugelli del vento. L’alta velocità di efflusso dell’ossigeno unitamente alla lunghezza e ad un’idonea inclinazione della lancia rispetto all’ugello, garantiscono all’ossigeno stesso il raggiungimento del cuore del crogiolo, permettendo di ottenere, rispetto alla tradizionale tecnologia dell’arricchimento, un ulteriore incremento della temperatura fusoria, consentendo la produzione di un prodotto qualitativamente migliore ed un risparmio di coke.

La localizzazione delle temperature più alte in una zona centrale del cubilotto consente inoltre di ridurre sensibilmente l’usura del refrattario consentendo campagne più lunghe.

Nell’ambito della produzione secondaria dell’alluminio il lancing viene proposto da SOL per recuperare il potere calorifico degli incombusti presenti nei fumi e per sfruttarlo direttamente all’interno di differenti tipologie di forno per il processo fusorio.

Ciò consente di utilizzare rottame di bassa qualità (es. contenente plastica, olii, vernici ecc.), migliorare il controllo delle emissioni e ridurre i consumi di combustibile conseguente all’aumentata efficienza di combustione.

SOL pour l'industrie
Hai bisogno di più informazioni?
Contattaci